Seleziona una pagina
Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Mangiare tanta frutta e verdura fa bene, lo sappiamo ormai tutti, ma qual è la quantità ideale? Le cinque sette porzioni al giorno raccomandate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità, o magari qualcosa di più per aumentare l’effetto protettivo? 

Frutta e verdura tutti  parlano  dei benefici di questi vegetali, in estate sono dei prodotti di largo consumo perchè con la bella stagione ed il caldo si è portati ad assumere cibo rinfrescante poco calorico e quindi a volte si possono raggiungere queste porzioni, ma pochi sanno  realmente in quanto consista una porzione  di frutta e verdura.

Per un Nutrizionista parlare di  quante  porzioni servano in una giornata è dato per scontato, sulla quantità a volte. Di che pesò sia una porzione non sono tutti concordi, questo dipende dalla scuola di pensiero o formativa, oppure alcuni non lo sanno, figurarsi i comuni mortali.

Bene gli esperti parlano di cinque- sette porzioni di frutta e verdura, sorge spontanea una domanda.

Quanti grammi devono esserci in una porzione di frutta e verdura?

Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Per la maggioranza dei comuni mortali una porzione di verdura cruda  corrisponde ad una ciotola o terrina di insalata mista o se un frutto  l’equivalente di una mela  media, queste sono le credenze popolari.

Ora  resterai sorpreso scoprendo quanto in realtà sei distante dall’assumere queste porzione frutta e di verdura. Per  O.M.S il ministero della sanità mondiale una porzione corrisponde ad una busta d’insalata del peso di 100 g, figurarsi mangiarne quattro o cinque. Una porzione di frutta corrisponde a due, tre mele di piccola e media dimensione frutti piccoli   100-150 g.

Con lo stress e il ritmo intensivo della vita moderna è abbastanza difficile mangiarne una o due figuriamoci da cinque a sette.

Come fare?

  • Inizia la tua giornata con colazione a base di frutta.
  • Mangi fuori casa in un ristorante in un fast-food? Inizia con una insalata.
  • Portati a presso sempre frutta di stagione, serve come spezza fame  sia a metà mattina che  a metà pomeriggio, eviterai  così di arrivare affamata  hai due pasti  “principali” pranzo e cena.

Ancora secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, un consumo adeguato di frutta e verdura cambierebbe la mappa mondiale delle malattie cardiovascolari.

Si stima che con 600 grammi di frutta e verdura al giorno si eviterebbero oltre 135 mila decessi, si eviterebbero un terzo delle malattie coronariche.

Frutta e verdura come consumarne cinque sette porzioni al giorno.

Non parliamo di controllo del peso quante persone riuscirebbero a controllare più adeguatamente ilproprio peso.

L’importante è assumere i vegetali di diversi colorazioni questo per avere tutti gli elementi nutritivi per le cellule le artefici del nostro benessere. Per esempio in estate la natura ci regala frutti ricchi di acqua per rinfrescarci, depurarci e idratarci. Tutti i frutti estivi sono ricchissimi di antiossidanti. Questa è la stagione in cui la frutta può sostituire i pasti, infatti il corpo richiede cibi più freschi e ricchi di acqua e di sali minerali, che si disperdono con il sudore.

Si devono preferire i frutti maturi, meglio se biologici, per consumare anche la buccia.I colori predominanti: rosso, arancione e giallo.

Attenzione allo ZUCCHERO della frutta .

La frutta contiene molti altri importanti elementi nutritivi e il loro beneficio supera il quantitativo di zucchero che si otterrà dal consumare un frutto. Ma fai attenzione a quanta ne mangi: cerca di suddividere le porzioni in modo che il tuo fabbisogno giornaliero sia coperto  con 2-3 porzioni di frutta e 4-5 di verdure.

P.S.

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Enrico.

 

Di  cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo.

Di cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo.

Di  cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo.

Di cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo

Di cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo.

Oggi continuerò un argomento noto e approfondirò questo contenuto avendolo citato in una dei miei primi articoli perchè di fatto  molte persone non si rendono conto che viviamo in un periodo della storia umana in forte trasformazione,

(Qualcuno la chiama crisi  identificativa, e quando siamo in crisi   generalmente  si vaga  alla ricerca di una soluzione. Qualsiasi crisi lascia uno strascico sia a livello fisico che mentale, siamo  come un bruco che si evolve per divenire qualcosa di migliore in un periodo di trasformazione in questa fase della vita).

Ogni epoca è accompagnata da una fase di transizione e qualsiasi abitante nella terra  ne è coinvolto come tale non riguarda solo il cibo, acqua, l’aria, comprende anche il nostro stato d’animo, tutti questi fondamenti sono basilari per vivere bene qui sulla terra.

Di  cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo?

Per esempio l’aria primo elemento della vita  animale per un abitante non acquatico, pochi minuti e senza l’aria l’uomo muore. L’epoca o il periodo in cui viviamo è forse il periodo di maggior inquinamento ambientale e tutto il sistema terra ne è coinvolto  quindi  anche l’aria che inaliamo è inquinata ed  è ricca di metalli pesanti che attraverso la respirazione arriva hai bronchi e finiscono nei  i polmoni che a sua volta  portano l’ossigeno  nuovo al sangue per metterlo nel circuito sanguigno portandolo ad ogni più piccola forma di vita ogni singola cellula. 

Questo  ossigeno carico di metalli pesanti  li deposita  nel sangue abbassando così il nostro sistema immunitario e rallentando il metabolismo. Inoltre questi metalli pesanti in parte vengono eliminati dal corpo stesso,ma molti  rivengono messi in circolo e si stabilizzano poi nel cervello creando o dando origine  ai famosi morbi….

Tu mi dirai io sto  attento a quello che mangio,controllo la provenienza dei cibi ,mangio integrale faccio 5 mini pasti e  attività fisica.
Questo e molto buono,ma la coltivazione intensiva dei cibi, lo stress e l’inquinamento  di aria, acqua,ci espongono ad un livello di produzione dei radicali liberi tale, che le nostre difese immunitarie, non sono sufficienti per proteggerci da questi elementi e mai come in questo periodo l’uomo e stato esposto a questi fattori,ecco perchè  ora ci sono tante defezioni e carenze alimentari che possono fomentare allergie, intolleranze e quant’altro.
E’ vero che quest’epoca viaggia a velocità supersonica e ci possono essere vantaggi e svantaggi nel campo alimentare o nutritivo,  ma ci sono anche degli aiuti molto importanti per riequilibrare il corpo umano  come gli integratori  alimentari.
 
Qui possiamo spaziare su le varie  filosofie di integratori si integratori no.
Molti sono gli studi sulla loro efficacia e molti sono gli scienziati che si stanno adoperando per  un a ricerca sempre più efficiente 
 

Se il nostro organismo è esposto ad uno stress conscio e inconscio senza che noi a volte ce ne accorgiamo: Domanda?….

Perchè quindi dovrei usare gli integratori alimentari e  se si, servono davvero? 

Di cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo?

Scopriamolo assieme.

  1. La stragrande maggioranza di noi,non riesce ad assumere la quantità ideale di vitamine e sali minerali, necessari per il nostro benessere e la prevenzione dei malesseri comuni.                                           
  2. La frutta e la verdura che mangiamo tutti i giorni, se la mangiamo tutti i giorni, non apporta dosi corrette di questi importanti elementi,dovremmo mangiarne a kg e chi lo fa?                                                                                    
  3. Questi alimenti quante vitamine e minerali contengono?  Pochissime pechè vengono colte dalla pianta quando non hanno raggiunto la giusta maturazione.                                                                          
  4. Spesso arrivano da paesi molto lontani e maturano nelle stive delle navi, aerei camion o in celle frigorifere,non sviluppando cosi le loro naturali vitamine e arrivano nelle nostre tavole senza darci gli apporti benefici che ci servono.
  5. Mangiamo regolarmente  cinque porzioni colorate di frutta e verdura tutti i giorni?

Rifletti e dimmi se le cose stanno così o sbaglio….

Riassumendo, il nostro  corpo produce  comunque  degli anti ossidanti per  proteggerci, ma in  questo  momento storico della denaturalizzazione del  cibo,  lo  stress, telefonini, luci, computer, l’aria ricca di particelle  di metalli  pesanti fanno si che difficilmente il nostro  corpo ne produca abbastanza.
 
Domanda:  per  quanto  tempo  li  dovrei  usare? 
Li  puoi  usare quanto  vuoi;   sono, come gli alimenti , e ci sono le persone li usano dalla più tenera età  fino agli ultra centenari. 
 
Non sono  farmaci , non sostituiscono  i  farmaci , ti aiutano a stare bene

Di cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo?

sana nutrizione

Di cosa ha bisogno il tuo corpo nel ventunesimo secolo

L’effetto  e  benefici  si hanno  nel   medio lungo  periodo  presi per tutta la vita avranno degli  effetti benefici sul tuo  corpo. 

Per ex la  vitamina C  è  termolabile  e questa  deve essere assunta  tutti i  giorni.  E’ risaputo  che  la donna   ha bisogno  di calcio:  sopratutto dalla meno  pausa in  avanti.  E’ importante che vengano assunti assieme magnesio  potassio   e  vitamina  D,  ma  il tutto  funziona  con il  movimento. 
 
Per l’uomo di una certa età,  lo zinco e  il selenio possono aiutare  a prevenire le infiammazioni  alla prostata,  il tutto accompagnato  da una  sana alimentazione.  
 
Spero  che le informazioni, (tratte dal Ministero della Sanità) possano in qualche modo esserti utili a  comprendere perché dobbiamo  usare  gli integratori  ai nostri giorni.

C’è la possibilità di aiutarsi con degli  integratori alimentari, totalmente naturali, i quali possono contribuire  a mantenersi in forma ed in modo sano per  migliorare la condizione di benessere, aiutandoci ad affrontare le fatiche fisiche e gli stress quotidiani…

P.S.

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Enrico.