Acqua semplicemente acqua un elemento  vitale

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Ciao e benvenuto nel mio blog, oggi ti parlerò di qualcosa di molto importante , acqua un elemento vitale  e spesso  sottovalutato dalla maggioranza delle persone,  spero che tu non sia tra questi.
Tutti o quasi sanno  che la terra è composta dal 70% da acqua così come  il nostro corpo è formato dal 70% da acqua.
Premetto generalmente anche  quelli che adottano un sano e ed equilibrato stile di vita e prediligono cibi  ricchi di acqua, come frutta e verdura non sono esenti dal bere l’acqua.
Molte persone sono convinte che basti bere dei liquidi in generale e non acqua.
Quindi basta bere?
Questo è molto  pericoloso e deleterio, perchè alcune bevande  sono devastanti per il corpo e con il tempo le controindicazioni  possono risultare fatali.
 
Quindi sorgono delle domande spontanee tipo?
D…Come mai la maggioranza delle persone bevono poca acqua?
D…Come mai alcuni assumono liquidi da varie fonti pensando che questi svolgano e  agiscono come  fosse acqua?,,,
D….E tu che tipo di  liquidi bevi e quanto bevi?

D…E se ti dicessi che il tuo corpo emana  dei segnali di carenza  legati all’acqua,ma che non riesci a percepirli perchè nessuno te lo ha mai detto o  insegnato.

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Per esempio molte funzioni come:
 
La  respirazione,  la digestione,  l’assimilazione,  il metabolismo,  l’eliminazione delle scorie ,delle tossine,  così  come  la  regolazione  della  temperatura sono tutte funzioni corporee che vengono svolte solo in presenza di acqua.
 
Ci sono poi altri segnali importanti  che il tuo corpo ha bisogno di acqua e sono segnali confusi con sensazioni che tu puoi confondere come  anomalie.
La prima e forse quella più ingannevole è  la sensazione di fame, invece basterebbe solo bere, poi ci sono segnali ben precisi come bruciori,di stomaco,  gastrite, coliti,  dolori alle articolazioni, pressione arteriosa, colesterolo,asma, allergie, generalmente avvengono dopo diverso tempo che il nostro corpo e in carenza di acqua  e per ultimo il controllo del peso dipendono dall’acqua con il giusto apporto di acqua puoi controllare il tuo peso.
 
L’acqua regola anche  la pressione sanguigna.
Solo  l’ossigeno è più  importante  dell’acqua  nella vita di qualsiasi essere vivente.
L’uomo può vivere qualche settimana senza cibo, pochi giorni senza acqua  i e pochi minuti senza ossigeno.

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

 

Domanda: di quanta acqua necessita il nostro corpo?

Riallacciandomi all’inizio dell’articolo quelli che adottano un sano ed equilibrato stile di vita accompagnati da una sana nutrizione possono bere un po meno, ma ecco come il corpo distribuisce i liquidi nell’arco delle 24 ore.

Per far fronte a tutte le funzioni giornaliere,  il nostro corpo perde circa tre  litri  di acqua ogni giorno “di cui uno-uno e mezzo durante le funzioni notturne del corpo”, chi più chi meno  questo dipende  da diversi fattori , come la corporatura, dal clima dove si vive,  dalle nostre attività giornaliere e dalla nostra alimentazione.

 
Per quelle  persone che  pensano di  introdurre dei liquidi, sia succhi che bibite o quant’altro, compreso frutta e verdura, cosa può succedergli?
Rimani attaccato al blog e lo scoprirai.
Per esempio Il medico Fereydoon, Batmanghelidj nel suo libro   “Il tuo corpo implora acqua”. Lo spiega in modo molto scientifico. 
 

Ora prenderemo in esame qualcosa di veramente strabiliante.

Come si comporta l’acqua  a contatto con le cellule ?

Detto in modo semplice è come l’acqua del mulino; la macina non gira se gli ingranaggi non vengono alimentati dal corso d’acqua che viene canalizzato, non  si macinano i cereali se non gira la grande ruota del mulino,  così la stessa cosa accade alle cellule non girano e fanno fatica a svolgere i loro compiti senza acqua.

Un altro esempio può essere collegato agli impianti idroelettrici delle dighe, non  si può produrre energia elettrica  se non gira la turbina mossa dalla cascata di acqua, così ancora una volta  le tue cellule non produrranno energia se non vengono idratate e non  svolgeranno bene tutte le loro funzioni.

 

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

Acqua semplicemente acqua un elemento vitale

 

Come l’acqua incanalata produce energia cosi le tue cellule ben idratate svolgeranno la loro funzione.

Acqua e cervello

Da dove arrivano i comandi  perchè il tuo corpo prenda energia?

Dal tuo cervello.

Be ti stupirai e forse non te lo immagini nemmeno di quanta acqua ha bisogno il nostro cervello memorizzalo nella mente perchè:

Il cervello pesa all’incirca il 2% del peso corporeo, ma consuma il  20% di acqua attraverso il flusso sanguino per impartire i vari comandi   di base alle funzioni corporee, inoltre lui non riposa mai, è un lavoratore infaticabile, lavora  24 ore su 24  e quindi ha bisogno di un sacco di energia a differenza del tuo corpo che deve riposare per recuperare.

E’ vero lui si nutre di zucchero sotto forma  di glucosio, ma questo glucosio gli deve arrivare in modo regolare e l’acqua è un importante alimento per regolare il flusso di zucchero che viene immesso nel tuo corpo, aiutando la regolazione della digestione e alle volte può spegnere quei segnali  distorti che possono ingannare la mente ad assumere zuccheri sotto forma di cibo solo per colmare quel vuoto nello stomaco, ma di questo ti parlerò in un  interessante argomento  legato sempre al benessere del cervello; entreremo in un settore molto, molto intrigante e  che le la maggior parte non se lo immagina nemmeno.  

 Fonti tratte da internet e da “Il tuo corpo implora acqua”

Se ti è piaciuto puoi lasciare un commento.

 P.S.Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Enrico

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Frutta e verdura per ogni stagione “Zucche e meloni ognuno alla sua stagione”.Quante volte abbiamo sentito  questo detto dai nostri genitori, dagli  esperti in materia i dietologi di un tempo ora  nutrizionisti suggerire questo detto sicuramente molto appropriato per trarre il meglio dai benefici di questi vegetali.

Frutta e verdura di stagione  assieme  alle proteine e ai carboidrati è la base della buona  nutrizione per il beneficio del nostro corpo.

Frutta e verdura per ogni stagione.

E’vero sono trascorsi parecchi anni dal dopo guerra una settantina circa e nel frattempo il sistema di coltivazione e il sistema di conservazione è migliorato tantissimo, abbassando anche il prezzo della frutta  e verdura compresa quella  fuori stagione.

L’uomo può modificare  l’ambiente  a suo piacimento nel bene e nel male, ma la natura segue un suo percorso non a caso.

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Domanda…

Perché a dicembre nell’orto non ci sono angurie, meloni, pesche, asparagi ecc… e perché in agosto non troviamo il kiwi o le noci  mature da noi?

Certo al supermercato troviamo quasi tutti i frutti e gli ortaggi in ogni periodo
dell’anno, ma la natura non produce mai il frutto sbagliato nel mese sbagliato,
perché ci fornisce al momento giusto ciò di cui abbiamo più bisogno.

Se riuscissimo a lasciarci guidare dall’istinto e da Madre Natura, sceglieremmo
sempre il cibo adatto:Ti sei mai chiesto perchè  in estate  si preferiscono i frutti  il cibo  ricco di acqua o piatti freddi, mentre  in autunno ci sono i  cibi riscaldanti, in inverno rinforzanti e in primavera depuranti?

Quando cambia la stagione, o quando cambia il tempo, il corpo reagisce cercando di adeguarsi al nuovo stato; questo adeguamento spesso è percepito sotto forma di irritabilità, affaticamento e nervosismo: scegliendo i cibi adatti,questi cambiamenti ci sembreranno meno faticosi.

L’estate e vegetali.

In estate , la natura ci regala frutti ricchi di acqua per rinfrescarci, depurarci e idratarci. 

Tutti i frutti estivi sono ricchissimi di antiossidanti

 

.Questa è la stagione in cui la frutta può sostituire i pasti, infatti il corpo richiede cibi più freschi e ricchi di acqua e di sali minerali, che si disperdono con il sudore.Si devono preferire i frutti maturi, meglio se biologici, per consumare anche la
buccia.
I colori predominanti: rosso, arancione e giallo.

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Autunno 

Le giornate si accorciano e le temperature scendono: si richiedono sempre meno cibi rinfrescanti e si preferiscono i cibi riscaldanti. Avena e grano saraceno producono calore e aiutano a contrastare la temperatura esterna.

Si consumano verdure meno ricche di acqua: zucche, cavoli, carote, radicchi. La frutta di stagione (mele, pere, uva, fico d’india) ci aiuta a rinforzarci per prepararci ai rigori dell’inverno. I semi oleaginosi (noci, semi di zucca, semi di girasole) ricchi di grassi, proteine e sali minerali sono molto indicati per affrontare i primi freddi.

In questo periodo puoi sostituire la parte proteica di un pasto con una moderata quantità di noci apportando anche grassi, vitamine e sali minerali.

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Inverno
Per superare l’inverno indenni, dobbiamo rinforzare adeguatamente il sistema
immunitario con grandi quantità di Vitamina C che troveremo in kiwi, agrumi,
melograni, ananas, mango, cavoli prezzemolo e spinaci.

Il freddo porta a richiedere carboidrati complessi, proteine e grassi: elementi che
scaldano il corpo e lo aiutano a proteggersi rinforzando il sistema immunitario.
Zucche e topinambur ci daranno molti carboidrati ed energia utile per arrivare
alla primavera senza malanni; i semi oleaginosi ci forniscono le proteine, i grassi
e i sali minerali.
A gennaio-febbraio  “periodo particolarmente freddo così era un tempo” le riserve energetiche chimiche e fisiche accumulate in estate tendono a esaurirsi e per questo siamo più soggetti ad ammalarci ed essere attaccati dai vari virus influenzali.

Primavera
L’inverno è passato: dobbiamo smaltire le tossine accumulate nel fegato, reni e
intestino che ci causano la tipica “stanchezza” del cambio di stagione. Facciamo più movimento, eliminiamo i cibi più grassi e proteici e ci dedichiamo a cibi più leggeri: frutta e verdura fresche ed erbe spontanee come il tarassaco, il carciofo,  il cardo mariano, le foglie di ortica, la genziana.

In primavera, stagione della rinascita e delle “pulizie di pasqua”, dobbiamo liberarci di ciò che abbiamo accumulato nell’inverno, quando il freddo ci ha costretto in casa, e prepararci al grande caldo.

Frutta e verdura per ogni stagione zucche e meloni

Purtroppo non sempre abbiamo il tempo  per poter avere una adeguata alimentazione a volte   le coltivazioni intensive non riescono a far si che le verdure e la frutta abbiano le sostanze che ci necessitano o a volte lo stivamento nelle celle  frigorifere ed altro ancora; ed ecco perchè ci necessita il bisogno di  integrare con prodotti di derivazione naturali come il F1 herbalife.

Il tutto funziona a meraviglia se alla buona e sana nutrizione,  correggiamo  lo stile di vita  incominciando a svolgere qualche attività motoria , qualche  passeggiata, oppure della attività fisica  vera e propria,  Si cercano poi ricette per  piatti più leggeri e ricchi  di vitamine e minerali  quindi frutta e verdura in abbondanza  di stagione.

Sicuramente a  volte non ci è possibile fare tutto alla perfezione, ma seguendo le linee guida potremo percorrere un lungo sentiero  che ci porterà in  ottime condizioni alla vetta  della vita con a fianco nipoti e pronipoti e raccontare loro come nel tempo si è evoluto l’uomo.

Le informazioni contenute in questo  sito sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

 

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

L'aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

In questo periodo  in d’estate tutto fila liscio e anche l’aria che si respira migliora notevolmente a  tal punto che le attività motorie e sportive prolificano, basta guardarsi attorno per vedere moltissime persone svolgere attività fisica. Tutto questo grazie al forte contributo che la natura che in primavera ed estate con il processo chimico naturale della fotosintesi clorofilliana contribuisce a trasformare l’anidride carbonica in ossigeno contribuendo alla depurazione dell’aria.

COME AVVIENE QUESTO PROCESSO?  

Spiegato in modo  semplice la clorofilla è una sostanza verde in grado di assorbire la luce del sole e di trattenere l’energia.Mediante questa energia, la cloroplasti avviene una reazione chimica fra l’acqua assorbita dalle radici nel suolo. e l’anidride carbonica presente nell’aria.

Respirare  è la priorità assola per un essere vivente che abita nella superficie del globo terrestre e l’uomo è sicuramente parte fondamentale per l’eco sistema e la trasformazione di essa nel bene  e nel male.Di perse già il pianeta terra in parte altera l’equilibrio dell’aria con le grandi eruzioni dei vulcani, ma in questo ultimo periodo il limite si sta spostando oltre il confine di non ritorno.Sicuramente l’inquinamento arriva fino alle estremità dei poli terrestri,ma con una concentrazione minore, quindi se tutti si trasferissero in un luogo meno affollato anche qui sicuramente aumenterebbe,l’inquinamento.

Questo dell’aria è l’elemento principale per abitare, senza aria non si potrebbe vivere ecco perchè  è un argomento che sta a cuore  a molti. L’inquinamento dell’aria ora mai non è più locale ma globale le città cinesi pur essendo lontane migliaia e migliaia di km, esportano il loro inquinamento con i monsoni che li spingono lontano verso Australia, Stati Uniti, ed Europa Per i più datati “Cernobil” insegna…

E’ ufficiale: lo smog avvelena i polmoni.

Per chi vive in città con record di inquinamento corre piu’ rischi di ammalarsi. Lo conferma una maxi ricerca europea condotta su 300 mila persone residenti in 9 Paesi europei, fra cui l’Italia. Ma questa e’ solo la prima cattiva notizia.

La seconda e’ che il Bel paese, fra i Paesi monitorati, ha le citta’ con l’aria piu’ avvelenata. Allo studio hanno collaborato 36 centri e oltre 50 ricercatori l’Italia non brilla per qualita’ dell’aria, visto che dalla ricerca emerge anche che i centri del Bel paese sottoposti al monitoraggio – cioe’ Torino, Roma e Varese – sono da ‘maglia nera’.(Fonti tratte da internet).

L’inquinamento non è solo locale  come si poteva pensare un tempo ma globale vedi circolo correnti d’aria che si spostano e portano con se queste nuvole cariche di agenti inquinati (vedi Cernobil) da un continente ad un altro.

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

Che lo vogliamo  o no, l’ambiente in cui viviamo è stato modificato e da tempo il giardino di Eden e la natura incontaminata non esiste quasi più, è rarissima. Negli ultimi 60 anni  oltre all’aria un altro elemento legato alla terra ha subito delle alterazioni enormi e con esso anche l’alimentazione è stata modificata ecco una delle  tante cause che possono portare ad intolleranze e tante allergie,assieme al primo elemento.

Meglio la prima foto  o la seconda?

Diciamo che avendo la possibilità di scegliere ognuno di noi preferirebbe la prima anche se non si potrà trovare tutti i confort della città.

La foto che vedi sotto è stata scattata a milano.(In inverno)

L'aria che respiri quali effetti può avere per il corpo

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

 L’inquinamento non è solo locale  come si poteva pensare un tempo ma globale vedi circolo correnti d’aria che si spostano e portano con se queste nuvole cariche di agenti inquinati (vedi Cernobil) da un continente ad un altro. 

L’aria che respiri quali effetti può avere per il corpo.

Rimedi.

 Non esiste  solo l’inquinamento atmosferico, ma esistono altre forme pericolose di inquinamento come quello acustico, l’inquinamento magnetico, e quello delle onde elettromagnetiche,da molti sottovalutate.

  Probabilmente molte delle intolleranze ed allergie alimentari e non nei bambini e negli adulti e non solo loro, possono essere causate da diversi fattori , ma sopratutto dall’aria inquinata che respirano e che attraverso i bronchi porta ossigeno nel sangue,avendo queste la forza di aumentare i radicali liberi che a sua volta abbassano le difese immunitarie,e i danni che queste sostanze possono provocare al nostro organismo sono diversi: 

Come citato,ma possono divenire  gravi provocando, tumori o avere effetti gravi irreversibili ai nostri geni.
La fonte principale e lo ripeto al’infinito sono i metalli pesanti che entrano a contatto con il nostro corpo soprattutto attraverso i cibi che ingeriamo e l’aria inquinata che respiriamo.

Nonostante il nostro corpo sia una macchina che in parte riesce a eliminare quanto di cattivo viene assorbito, in nostro aiuto viene anche la natura. Ecco alcuni consigli per iniziare a depurarsi dai metalli pesanti e per ridurre l’esposizione alle tossine.

(Alcune informazioni sono tratte da internet)

Ecco alcuni esempi :

Acqua e limone

Bere acqua e limone la mattina presto permette di compiere una profonda pulizia del nostro organismo, favorendo l’eliminazione delle tossine e dei metalli pesanti. Questo rimedio naturale rafforza il sistema immunitario e regola il metabolismo.

Aglio

Conosciuto e utilizzato fin dall’antichità come rimedio naturale per purificare il sangue e migliorare la circolazione, l’aglio è in grado di respingere le tossine dal corpo per via del suo contenuto di zolfo. L’abbondante presenza di selenio bioattivo nell’aglio lo rende efficace per proteggerci dalla tossicità del mercurio. Lo zolfo, invece, contribuisce ad ossidare metalli pesanti come cadmio e piombo, rendendoli solubili in acqua.

Omega-3

L’assunzione di integratori e di alimenti ricchi di omega-3 è considerata utile per aiutare il nostro organismo a depurarsi dai metalli pesanti.

E’ però necessario porre particolare attenzione alle fonti da cui gli omega-3 provengono: le tipologie di pesce più ricche di omega-3 possono presentare un elevato contenuto di metalli pesanti. 

Pensiamo, ad esempio, al salmone. È però possibile reperire in commercio integratori a base di acidi grassi essenziali di origine vegetale. Le sostanze necessarie al nostro organismo per la formazione degli omega-3 sono inoltre presenti nei semi di lino, nelle noci e nell’olio di lino.

Sempre più medici e nutrizionisti consigliano tre elementi essenziali per proteggere in nostro corpo nell’era moderna.

  1. Un multivitaminico (carenze alimentari)
  2. Antiossidante           (rafforzare difese)
  3. Aloe Vera                   (depurativo e rigenerante)

 I prodotti Herbalife sono intesi come parte integrante di una dieta varia ed equilibrata all’interno di uno stile di vita sano e attivo…

P.S.

C’è un vecchio detto che dice così:cambiando semplicemente la vostra colazione può tenervi in forma.

La maggioranza delle persone  ora mai sa che bisogna integrare l’alimentazione con integratori arricchiti di vitamine e minerali (come dice un vecchio detto  prevenire è meglio che curare) e sempre  più milioni di persone  usa gli integratori,in Italia e  nel mondo.

Le informazioni contenute in questo  sito sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

 Enrico.