Frutta e verdura quante  porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno, per le persone che vogliono migliorare il loro stile di vita. Molti lo sanno altri non sono sicuri del quantitativo di vegetale che deve essere assunto per stare in forma e   quant’è grande una porzione di frutta o  verdura.

In questi ultimi periodi sempre di più  i media, nutrizionisti,  OMS e l’organizzazione mondiale della sanità  mette in risalto, l’uso della frutta e verdura.

Parlare di frutta e verdura e  quante porzioni al giorno  siano necessarie, di queste benedette porzioni  si parla  ed  è fonte di discussioni. Quello che non è ben chiaro è  del peso o grammatura pochi lo percepiscono non sanno quanto sia la quantità giusta non solo ma come possono essere composte.

 

E’ l’uovo di colombo provare per credere. Questa regola ora diventata una necessità era adottata già negli anni trenta del secolo scorso dalla dottoressa  Kousmine  per migliorare la salute dei pazienti . Di fatto i vegetariani e i vegani la adottano da tantissimo tempo.

Una persona che spiega bene  come adattare al meglio il consumo di queste porzioni è un personaggio diventato celebre per aver aiutato tantissime persone a seguire questo stile di alimentazione. E lui stesso si ritiene miracolato, la sua storia la puoi sentire direttamente da questo personaggio Don Sergio Chiesa e il metodo Kousmine .

Il Metodo Kousmine, dal nome della dottoressa svizzera di origine russa che lo ha ideato, si è rivelato efficace nel migliorare le risposte del sistema immunitario. Utile quindi nel prevenire e combattere malattie autoimmuni o altre legate a squilibri dell’organismo, difficilmente curabili con terapie tradizionali.

Esso si basa su quattro “pilastri”: una sana alimentazione; la lotta contro l’anormale acidificazione dell’organismo; l’igiene intestinale; l’uso di appropriati integratori.

Utile per chi è malato, esso aiuta le persone sane a prevenire le malattie e rafforzare il loro stato di salute.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Questa conferma ora viene approfondita e studiata in Inghilterra ed i ricercatori della ‘Health Survey hanno utilizzato in ‘Inghilterra per studiare le abitudini alimentari di 65.226 persone rappresentative della popolazione inglese tra il 2001 e il 2013 e hanno scoperto che più frutta e verdura mangiavano, meno probabilità di morire a qualsiasi età. Mangiare sette o più porzioni riduce il rischio specifico di morte per cancro e malattie cardiache del 25% e del 31% rispettivamente. La ricerca ha anche dimostrato che le verdure hanno benefici per la salute significativamente più elevati rispetto alla frutta.

Così si è scoperto che chi mangia sette o più porzioni di frutta e verdura ogni giorno riduce del 42% il rischio di morte rispetto a chi ne consuma una sola. Nello specifico il rischio di morire di cancro è del -25% mentre per la malattie cardiache si parla del -31%.

Anche chi mangia meno frutta e verdura può beneficiare degli effetti positivi di questi alimenti sull’aspettativa di vita: rischio morte -14 % per chi consuma 1-3 porzioni di frutta e/o verdura al giorno, -29% per tre o cinque porzioni, -36 % da cinque a sette.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Mangiare ogni giorno cinque  sette porzioni di frutta e verdura è alla base della piramide alimentare ed è uno dei consigli offerto maggiormente dai nutrizionisti per mantenere un buon stato di salute fisica. 
Con questo messaggio  alcuni, o parte delle persone coinvolte  si sente libera di “abusare” sulla quantità e di mangiarla a qualsiasi ora della giornata.

In realtà, la chiave di questo metodo salutare sono le porzioni. 

La regola è semplice: consumare cinque sette volte al giorno  porzioni  di frutta colorata (100/150 g al pezzo) e verdura (200 g) ogni 3 ore circa, così da rendere stabile il valore di zucchero nel sangue (glicemia) durante la giornata e migliorare la sazietà. 
I frutti possono essere inseriti 3 volte al giorno sempre  all’inizio  di un pasto principale, come colazione, o lontano  come spuntino “spezza fame”; mentre le verdure non dovrebbero mai scendere sotto delle 2 volte al giorno, ” certo 100g o 150g di insalata, o 250/300 g di  verdure come broccoli cavolfiori carote ,zucchine, è più di un contorno o piatto di pietanza,quando si parla di porzioni queste sono le indicazione dell’OMS. 
Parti con 5 porzioni questo è il minimo, e poi arriva con il tempo  anche a 7/8.

Per una buona digestione e un buon funzionamento dell’intestino, la regola ideale è iniziare il pasto con gli alimenti liquidi, acqua verdura , frutta e solidi.

L’acqua naturale 1/2 lt  mezzora prima dei pasti, verdura , frutta e  poi i solidi, se ti abituerai ad invertire i fattori ti sarà più facile raggiungere l’obiettivo delle porzioni.

PS.  Mai dopo un pasto per un principio di enzimi digestivi, per lo stomaco è molto più semplice trasformare digerire un frutto quindi trasformare del fruttosio o zucchero della frutta in glucosio unico zucchero compatibile per il corpo umano, che un carboidrato o una proteina altri procedimenti digestivi altri tempi.  

Se non riesci a raggiungere il tuo obiettivo ecco alcuni suggerimenti pratici.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Quali sono alcuni consigli per raggiungere il ‘numero magico’ di frutta e verdura ogni giorno?

 

1.      Aggiungi la frutta ai frullati per una bevanda gustosa e nutriente.

2.      A colazione, aggiungi frutta affettata ai cereali o fette di pomodoro o di avocado sul pane tostato.

3.      Frutta e verdura sono spuntini sani – consuma un frutto, una carota o del sedano come spuntino.

4.      Tieni  la fruttiera sempre piena di frutta in modo che ti sia più facile averne a disposizione.

5.      La cena è un buon modo per aumentare l’assunzione di verdure. E’ facile aggiungerla  come contorno a carne o pesce.

6.      La varietà in cucina è necessaria per alleviare la noia. Prova qualcosa di nuovo ogni giorno:  arrosto, bollito, al vapore o ai ferri.

7.      Anche se fresco è meglio, frutta e verdura congelata o in scatola sono sempre da tenere in considerazione. Se si sceglie la frutta in scatola, preferire quella senza sciroppo di zucchero e  a basso contenuto di sale e zucchero .

8.      Un bicchiere di succo di frutta al 100% non zuccherato conta come una normale porzione.

9.      Se ne hai la possibilità, coltiva in proprio frutta e verdura!  Sembra avere un sapore migliore quando ci hai messo del duro lavoro!  

10.   Compra ciò che è di stagione – ha un sapore migliore ed è generalmente più economico. 

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Ora sembra che le cinque o sette porzioni al giorno non bastino.  Alcuni studi recenti  della  hanno stabilito che sarebbero meglio  “10” dico, dieci porzioni al giorno, quasi uno diventa una capra.

Non è certamente così. Sicuramente vegetali con meno sostanze  e frutta cresciuta con enorme quantità di acqua può portare ad avere dei vegetali con meno concentrazione di vitamine minerali. 

95 studi su più di 2 milioni di persone

Ecco quale risultato compare da uno studio effettuato  da una ricerca pubblicata qualche giorno fa sull’International Journal of Epidemiologyha revisionato 95 studi e 142 pubblicazioni condotti in tutto il mondo sulla relazione tra consumo di frutta e verdura e malattie cardiovascolari, cancro e varie cause di mortalità.

In particolare, sono stati analizzati 44 studi europei, 26 americani, 20 asiatici e 5 australiani, per un totale di circa 2 milioni di persone coinvolte (a partire dal 1947). Ma analizziamo più nello specifico i dati emersi dalla ricerca

Quindi fai scorta di frutta e verdura sane, gustose e nutrienti presso i mercati locali, i negozi di frutta e verdura o al supermercato.

Sempre più persone si stanno avvicinando o aprendo a qualcosa di alternativo per compensare le carenze alimentari, e osservando le scaffalature dei negozi di articoli casalinghi incontriamo molti e diversi elettrodomestici atti per la trasformazione di frutta e verdura  e ricavare ottimi frullati,  non a caso chi si cimenta  con questi ottiene ottimi risultati.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Tuttavia, le persone non dovrebbero sentirsi scoraggiate da un grande obiettivo come sette. Qualunque sia il tuo punto di partenza, vale sempre la pena di mangiare più frutta e verdura. Nel nostro studio anche quelli che mangiavano da una a tre porzioni avevano un rischio significativamente inferiore rispetto a quelli che ne consumavano meno di uno.

Stile  di vita 

Naturalmente gli esperti hanno sottolineato che anche altri aspetti dello stile di vita sono fondamentali per aumentare l’aspettativa di vita: ad esempio non fumare o bere eccessivamente e fare attività fisica, fattori di cui è stato tenuto conto nel corso della loro ricerca.

 

 

Le informazioni contenute in post sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi consultare un medico.

Centrifughiamo  o frulliamo i chili di troppo

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Mai come in questo periodo di tempo stà prendendo piede l’importanza di dare al proprio corpo tutte le attenzioni e le sostanze  e i nutrienti necessari per nutrire le cellule. I centrifugati  e i frullati sono   molto di più che delle bevande naturali. Sono  molto utili per  l’organismo  e per raggiungere l’obiettivo desiderato la perdita di peso.

Mantenere un peso forma è molto importante non solo a livello estetico ma anche e soprattutto perché il sovrappeso è un fattore di rischio per diverse squilibri tra cui le problematiche di tipo cardiovascolare e i disturbi metabolici. Quando si ha a che fare con qualche chilo di troppo, o ancor di più se si è obesi, è importante prendere le giuste misure ed impegnarsi a dimagrire quanto prima.

Per questo centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo.

Se un tempo i centrifugati e i frullati erano considerati   bevande per vegani e persone naturiste o per qualche esaltato che voleva perdere peso velocemente ora la visione sulla nutrizione  è cambiata. I centrifugati ed i frullati  vengono inserite in un conte

sto alimentare  come integrazione e un apporto di vitamine e minerali  per benessere micro e macro elementi.

Negli ultimi anni quella dei frullati è diventata proprio una moda. Si tratta di una tendenza salutare, un modo di assumere sotto forma di bevanda quella frutta e verdura che ogni dieta sana e corretta ci chiede di consumare 5 volte al giorno. Ben venga quindi questa moda e ben vengano riviste, siti e blog di cucina che ci propongono ricette per tutte le stagioni. Con combinazioni di ingredienti più vari, ma sempre ortaggi e frutta alla base, si possono preparare bevande detox, rivitalizzanti, energizzanti, reidratanti, anti stress e così via, dove il gusto e il benessere si incontrano in un bicchiere.

Quindi  questi centrifugati o frullati sono un tocca sano per il controllo del peso. E’ altrettanto vero che la perdita di peso da sola senza modificare il proprio stile di vita può essere molto pericoloso.

Quasi tutti oramai  sanno quanto questo sia deleterio vedere i propri sforzi e rinunce  andare in fumo in poco tempo e riprendere il peso perso, con gli interessi. Senza un approccio mentale equilibrato e ben educato,riacquistare i chili persi è un attimo e questo si chiama effetto yo-yo, mai sentito parlare?

Questo accadde perchè  il cervello  non viene educato

 ad un buon e sano stile di vita  e quindi molla la presa. Quando succede la mente vede  e respirava  solo rinunce e sacrifici.

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Quali sono le differenze tra centrifugare e frullare?

Tanti nomi per indicare dei concentrati di benessere. Partiamo dalla differenza tra centrifugati e frullati. Il centrifugato è un concentrato di vitamine e sali minerali ottenuto mediante centrifuga di frutta o verdura.

Il succo estratto con la centrifuga andrebbe consumato subito per ottenere il massimo dei benefici e possibilmente senza aggiungere zuccheri. In alternativa, il succo può essere utilizzato per preparare dei ghiaccioli salutari alla frutta o bevande fresche alla frutta, anche alcoliche. Lo scarto prodotto dalla centrifuga è notevole e rappresenta la fibra della frutta e della verdura: per evitare sprechi, è possibile utilizzare la polpa inserendola ne

lle ricette di torte e biscotti.

L’estrattore separa il succo dalla polpa e dalla buccia. Spesso quindi centrifugato è sinonimo di estratto. Il frullato  invece  è una bevanda che si ottiene mixando frutta frullata e latte fresco.

Il frappè si ottiene quando al frullato si aggiunge il gelato. Lo smoothie infine è una bevanda di frutta o verdura frullata; nella preparazione si aggiunge acqua e yogurt magro oppure, se siete vegani, latte di soia latte di riso, latte di mandorla,ecc…   una bevanda puramente vegetale.

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Vantaggi

Il vantaggio della centrifuga è che da la  possibile di  ottenere il succo da quasi tutti i vegetali crudi, anche quelli più duri, come broccoli e carote. Non è invece possibile estrarre il succo di vegetali a foglia o erbe aromatiche, come invece avviene con l’estrattore di succhi.
Il vantaggio del frullato rispetto al succo ottenuto con la centrifuga, mantiene al suo interno anche la polpa, quindi i frullati sono ricchi di fibre utili per il buon funzionamento dell’intestino. Sempre grazie al contenuto in fibre, i frullati saziano molto rispetto ai succhi ottenuti con la centrifuga, quindi possono essere consumati a colazione o anche come sostituti di un pasto quando non si ha tempo di cucinare o si sta seguendo una dieta dimagrante ipocalorica.
Questo concetto dei due frullati al giorno in

 sostituzione di un pasto calorico  e di una colazione viene adottato da più di trent’anni negli U.S.A  da diverse aziende  e poi divulgato in tutto il mondo.

Nonostante ciò il mondo ingrassa sempre più. La gola e la dipendenza da zuccheri e dal cibo spazzatura e enorme.

Quali sono le differenze tra i due, cent

rifuga e frullatore?

Le centrifughe sono piccoli elettrodomestici che, sfruttando la forza centrifuga, estraggono il succo di frutta e verdura crude, eliminando la polpa. Il prezzo di una centrifuga è molto variabile ma per avere una centrifuga di buona qualità è sufficiente una spesa di circa 100 euro.

 Il frullatore ha un costo più contenuto rispetto alla centrifuga e permette di non sprecare la polpa della frutta, quindi i frullati saziano di p

iù rispetto ai succhi; la frutta e la verdura vanno però pulite prima di essere frullate e se il frullatore non è abbastanza potente potrebbe non essere in grado di frullare verdure troppo dure. Il frullatore è adatto a chi vuole preparare frullati nutrienti che apportino anche fibra all’organismo.

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Pensare di dover cambiare alimentazione  solo temporaneamente è deleterio. come accennato sopra l’effetto yo-yo  è dietro l’angolo. Solo perché si è raggiunto il proprio peso forma, o raggiunto il proprio obiettivo non significa che si può sospendere la dieta. Festeggia il tuo successo, ma non ricadere nelle vecchie abitudini per non riguadagnare il peso perso. Rendi permanenti le nuove scelte alimentari, non considerarle solo temporanee:  una dieta sana non riguarda solo la perdita di peso: si tratta della scelta di uno stile di vita sano!
 
Perdere la motivazione
 – La motivazione è  parte integrante del rimanere attaccati al proprio piano alimentare e di esercizio fisico. Circondati di familiari ed amici che incoraggiano la tua decisione. Ciò è particolarmente importante quando si nota che risultati sono nella fase di ‘plateau’ piattaforma . Prova a mettere post-it e fotografie motivanti qua e là per la casa e nella dispensa per ricordare a te stesso i tuoi obiettivi e a dove sei arrivato fino ad ora.
 
Questa frasi sono rimarcate  da tutti gli addetti al benessere fisico della persona.

Consumare piccoli pasti regolari (5) durante il giorno è meglio, ma assicurati che siano equilibrati e non perdere traccia di quanto  mangi . E’ così facile farsi prendere da un lavoro o parlare mentre si mangia che ci si dimentica di fermarsi quando non si ha più fame. A volte non è fame ma solo sete e questa piccola sottigliezza è impercettibile, quindi sii sempre ben idratato.
Ricorda:  è più facile infrangere le abitudini , piuttosto che costruirle.  Fai in  modo da ottenere il supporto della famiglia e degli amici per mantenere la motivazione  rimanere concentrato e perseverare: i risultati  ti ripagheranno degli sforzi compiuti, e l’effetto yo-yo svanirà per sempre.

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Il modo più sano e duraturo di dimagrire è far diventare la propria alimentazione il più possibile equilibrata. Ogni giorno associando al giusto cibo e a tanta acqua anche un corretto stile di vita che prevede una regolare e moderata attività fisica e l’abbandono di abitudini sbagliate come il fumo e l’alcool.

80%   alimentazione 20% esercizio fisico con costanza

Sei tra quelli che sono titubanti o altanellanti   per il controllo del peso allora concentrati  sul ‘80% delle tue scelte. Quando la maggioranza delle tue scelte saranno salutari, allora sarai in grado di vivere uno stile di vita salutare. Non è niente di trascendentale, ma può andare a incidere sul modo in cui si ragiona. Quella dell’80/20 è una regola universale, e si applica a tutto. Quando arriverete a trascorrere la maggior parte del vostro tempo prendendo le decisioni giuste, avrete modo d’apprezzarne i risultati. 

Un centrifugato o un frullato al giorno tolgono i grassi d’intorno.

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Preparare Succhi e Frullati Dimagranti è facile e veloce e tutti lo possono preparare almeno due o tre, puoi usarli costantemente. Buoni, facili da realizzare e da assimilare, fonte di antiossidanti e fibre, i succhi  per  avere  effetto snellente, vanno assunti almeno una volta al giorno, per un mese.

Per benessere duraturo puoi berli quando vuoi, al mattino appena sveglia, a digiuno, o come spuntino o ancora al posto del pranzo e della cena o all’aperitivo.

Le bevande naturali come i frullati dimagranti sono snellenti e nutrienti, permettono di restare in linea senza fatica, soddisfacendo il piacere del gusto.

Aiutano a vincere la sete e la fame, apportano sostanze brucia grassi, drenano e combattono ritenzione e cellulite, favorendo la diuresi.

Senza dimenticare la preziosa azione stimolante che svolgono sull’attività intestinale, ti ricordo infatti che il sovrappeso è spesso associato alla stitichezza.

 Con il tempo ti aiuteranno a sentirti più sazia/o, a disintossicarti dando una sferzata anche al metabolismo. Che tu  abbia da controllare il tuo peso o no.

Centrifughiamo o frulliamo i chili di troppo

Un saluto da Enrico.

Le informazioni contenute in questo  sito sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. 

Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.