Alimentazione e lievito di birra e benefici.

Alimentazione e lievito di birra e benefici.

Alimentazione e lievito di birra e benefici.

Alimentazione e lievito di birra

Oggi andremo a scoprire assieme quali sono i vantaggi nell’alimentazione e lievito di birra e benefici. Possiamo dire nutrizione perchè il lievito che stò descrivendo non è il classico lievito che ben tutti conoscono cioè quello che si usa per la panificazione e derivati.
Inanzi tutto il lievito di birra è uno degli alimenti naturali conosciuti e più utilizzati fin dall’antichità per mantenere o ripristinare il benessere fisico.

Utilizzare lievito alimentare nella nostra cucina ha diversi vantaggi.

Un dei grandi vantaggi  è che  questo prodotto alimentare all’insaputa della maggioranza delle persone  ha una  grande concentrazione di vitamine.

B12, una vitamina molto importante di cui gran parte della popolazione è carente, in particolare chi segue una dieta priva di alimenti di origine animale. La B12 nel lievito é inserita come additivo al termine della sua fabbricazione.

Il lievito è un organismo vivente che forma colonie di singole cellule semplici classificate come funghi .

Cresce rapidamente finché le condizioni sono calde e umide, e mentre mangia cibo, emette anidride carbonica e alcol come sottoprodotti, questo processo è chiamato fermentazione.

Tali organismi traggono energia necessaria per le loro funzioni vitali,dalla parziale demolizione di sostanze organiche, che avviene grazie alla presenza nelle loro cellule, di una serie di enzimi e questa opera di demolizione da luogo di sostanze  utili o nocive.

La maggior parte del lievito di birra viene recuperato dopo l’uso nei processi industriali di produzione della stessa. Cresce in fusti contenenti grano, malto e luppolo,orzo.

Come una pianta, il lievito si nutre di questo terreno o brodo di coltura, e mentre produce alcol assorbe fattori nutrizionali che saranno poi utili all’organismo.

Rispetto agli altri funghi unicellulari il Saccharomyces Cerevisiae  o lievito che viene prodotto a uso alimentare da un punto di vista nutrizionale risulta interessante.

Allo stato fresco il lievito di birra è conosciuto per la colorazione giallastra,


Qualcuno potrà domandarsi se questo lievito è adatto alla panificazione e derivati la risposta è no perchè come scritto sopra viene disattivato con un processo di lavorazione leggermente diversa dal lievito di birra classico, è un lievito disattivato e quindi non affine alla fermentazione.

Si ottiene dalla lavorazione del lievito di birra “basso”, ossia prodotto a una temperatura fra gli 0 e i 5°C; il lievito di birra che si utilizza durante la panificazione, invece, quello in panetti, è tratto dal lievito “alto”, ossia prodotto fra i 15 e i 20°C.

Questo prodotto  essendo privo di zucchero e glutine va bene per i diabetici e gli intolleranti al glutine.

Il lievito di birra in scaglie non ha grosse controindicazioni se non per tutte quelle persone che sono intolleranti, ai lieviti .

Altre proprietà:

  1. basso contenuto di grassi e di sodio
  2. privo di zucchero e glutine
  3. contiene ferro ed amminoacidi essenziali per il buon funzionamento del nostro organismo.

Dove si può usare ?

Possiamo dire su moltissimi alimenti, in primis su tutti i cereali, se piatto asciutto come pasta, riso, orzo,farro,avena, per citarne alcuni, si può aggiungere al posto del grana grattugiato, una bella spolverata  e via.
Nelle minestre, qualsiasi tipo di zuppa messo a fine cottura, che per addensare.
Nei legumi, dai ceci hai fagioli, a qualsiasi leguminosa, in abbinamento con verdure cotte e crude,  ideale per le insalatone.

Per i vegani amanti del tofu e del seitan abbinato a delle verdure saltate come carote e zucchine da un tocco di aroma speciale.

Nelle crocifere ricche di calcio e antiossidanti il lievito in scaglie contribuisce ad un assorbimento maggiore dei suoi minerali.

Alimentazione e lievito di birra e benefici.

Questo alimento ha un gusto particolare tutto suo, assomiglia vagamente al grana, essendo un alimento secco si apprezzano le sue qualità con cibi umidi e mischiato con un pò di olio extravergine diventa molto molto gradevole.

Inoltre il lievito di birra è ricco di proteine, di  amminoacidi essenziali, minerali, tra cui potassio, calcio, fosforo, zinco, ferro, cromo, quest’ultimo, grande amico dei diabetici, regola e controlla gli zuccheri, nel sangue.

E che dire delle persone anziane sopratutto i maschietti, dove la carenza di zinco può avere delle conseguenze sul buon funzionamento della prostata?

E’risaputo da tempo che il lievito di birra  grazie alle sue proprietà contribuisce al rafforzamento dei capelli e unghie e aiuta ad avere una pelle luminosa.

Ci sarebbe ancora molto da scrivere sulle infinite qualità di questo prodotto, ma penso che queste siano sufficienti per incominciare ad apprezzare questo alimento ed integrarlo nella alimentazione  quotidiana.

Un caro saluto da Enrico

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come una raccomandazione su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

 

 

Perchè scegliere la luce calda invece di quella fredda

Perchè scegliere la luce calda invece di quella fredda

Perchè scegliere la luce calda invece di quella fredda

Bella domanda,perché scegliere la luce calda invece di quella fredda. Ci sono tantissimi motivi anche se ultimamente sembri che la luce fredda la luce o blu prevalga su una luce calda. Luce  calda che per anni ha dominato e illuminato ogni cosa ma  sopratutto le nostre abitazioni.

Quello che generalmente ci viene proposto e che ogni stanza in base all’uso si sia un tipo di illuminazione piuttosto che un altro. Cambiano i tempi cambiano le esigenze di illuminazione e così vengono consigliate le luci migliori per l’ottimizzazione della della stanza. Quello che alcuni  innovatori nella  ricerca su  quale luce sia meglio calda o fredda  non tengono conto di quanto impatto in termini di benessere abbia una luce sul corpo umano.La luce non ci aiuta solo a vedere, ma è anche un importante mezzo per regolare i nostri ritmi biologici e influisce sul nostro benessere generale. Il sentirci o meno svegli, concentrati e produttivi e l’essere pieni di energia e in salute dipende anche dalla luce.

Perchè scegliere la luce calda invece di quella fredda

Non sottovalutare e commettere anche tu questo sbaglio scopri perché scegliere la luce calda invece di quella fredda.Per prima cosa l’uomo per millenni è stato abituato ad adattarsi alla luce solare una luce calda, una luce che cambiava in continuazione dall’alba al tramonto. Si è vero che stare troppo esposti ai raggi solari può far male  agli occhi come essere totalmente al buio per un lungo periodo fa male,  tutti gli eccessi non fanno bene, per questo ci vogliono delle protezioni adeguate. Direi  quindi che con il tempo c siamo passati da una illuminazione calda primordiale, come un falò, torce, ceri ,candelabri. Qualsiasi cosa illuminasse il mondo conosciuto FINO AGLI ANNI 70 DEL 1800 era una luce calda, comprese le prime lampadine nel 1878, poi perfezionata da Thomas Edison nel 1879 . Oggi questo organo viene considerato  come fonte terminale di una videocamera  perfetta. In realtà  l’occhio è uno dei nostri organi di senso più importanti, impareggiabile in quanto a complessità. L’occhio umano è in grado di assorbire ed elaborare più di dieci milioni di informazioni al secondo. L’occhio non si riempie mai del veder, puoi rimanere giorni e giorni a guardare filmati,la natura e tutto quello che lo circonda ma non è mai sazio, divora ogni singolo fotone di luce e immagine, ecco perchè e importante proteggere i nostri occhi. Chiedete invece alle persone che lavorano negli uffici davanti a uno schermo per ore e ore arrivano a sera distrutte e stressate come mai? Eppure sono sedute davanti a uno Computer, non esercitano un lavoro energetico di forza fisica .

La risposta  che ti  dirò potrà sembrare semplice l’occhio ha bisogno di energia di molta energia. L’occhio consuma il 20% delle tue energie assieme al cervello che ne assorbe altrettanta è uno degli organi che ne acquisisce di più. Ci sono tanti studi che la luce artificiale provoca con il tempo delle problematiche agli occhi, con questo non si dice che la luce calda non stimoli radicali liberi. Quando gli occhi sono esposti, una luce di alta qualità i radicali prodotti stimolano la cellula  a formare antiossidanti per rimuoverli. La luce blu,determina un aumento della produzione di radicali liberi, senza nel contempo segnalare il potenziamento dei antiossidanti per rimuover quelli in eccesso.Detto in modo tecnico invece di dirigersi verso il nucleo della cellula  i radicali liberi in eccesso restano al disotto della membrana cellulare, ,determinando la degenerazione della macula, con un abbassamento della  produzione di energia. La degenerazione maculare è la prima causa di cecità over 75 nei paesi  sviluppati con queste nuove tecnologie e luci.  Questo tipo di luce  possono anche accelerare , l’invecchiamento precoce della pelle. Se arrivi a casa stanco e stressato allora guardati attorno e osserva quante luci  che riflettono luce bianca e fredda, luce a emissione blu.

Ecco  un’altra conferma effettuata, nel 2011, uno studio pubblicato sull’American Journal of Publich Health ha fatto vedere come negli ultimi anni ci sia stato un aumento del 12% delle malattie agli occhi. Non malattie agli occhi generiche, ma malattie causate dall’esposizione a fonti luminose

La luce fredda può essere paragonata al cibo spazzatura, la differenza è che il cibo ti riempie lo stomaco e puoi sentirti  sazio pur sapendo che ti fa male.La luce fredda viene assorbita a tua insaputa e senza che tene renda conto può causarti dei danni  irreparabili.Di sicuro a molte persone che lavorano in ufficio o luoghi illuminate con luce fredde e fosforescenti avranno difficoltà di concentrazione mentale.

JOHN NASH OTT

Una delle più grandi scoperte che vanno riconosciute a John Ott riguarda sicuramente gli effetti che i sistemi di luce naturale provocano sugli esseri viventi.Egli scoprì, infatti, che mutando la temperatura dei colori delle luci, non solo le piante tendevano a mutarne il genere, ma anche gli esseri umani assumevano comportamenti differenti.Un’adeguata proiezione della luce naturale era in grado di diminuire:tanto un atteggiamento o troppo agitato di un bambino nell’ aula  scolastica. Quanto l’aggressività di un prigioniero costretto a vivere in cella.Analizzando le piante e gli esseri viventi, Ott arrivò alla deduzione che anche l’abilità della riproduzione cellulare è soggetta alle variazioni di luce.

Dove si nascondono queste luci fredde? La fonte principale è tutta la tecnologia che noi fissiamo incominciando dai Smartphone,Tablet,computer, schermi elettronici, lampadine led, illuminazione stradale.Nel suo libro SUPER  BRAIN DAVE ASPREY l’importanza della esposizione del nostro corpo alla luce fredda o blu. Per concludere se devi lavorare , studiare dovrai orientarti verso una lampadina a luce calda. La stessa cosa vale se sei indeciso sulla scelta della luce per leggere di notte.

Un caro saluto da Enrico

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come una raccomandazione su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute

 

 

 

 

La cellula il motore essenziale della vita

La cellula il motore essenziale della vita

La cellula il motore essenziale della vita

La cellula il motore essenziale della vita che aziona qualsia si forma di vita sia vegetale che animale sulla terra. Tutte queste si nutrono di comuni alimenti Aria Luce e Acqua. Questa combinazione abbinata al suolo produce una varietà infinita di specie viventi in varie forme colori, sapori. Prendi ad esempio  un balcone fiorito di gerani stessa pianta ma risultato eccezionale  questo e un esempio della vasta famiglia vegetale per rendere questo pianeta un “giardino”. La stessa cosa accadde per la forma animale con le varie specie tra cui l’uomo stesso stampo stesso motore varie etnie. Questo  perché come essere umani ci siamo evoluti geneticamente in base alla posizione geografica dando origine  alle varie colorazioni della pelle. Siamo sulla stessa barca come i vegetali anche l’uomo non può sopravvivere senza gli elementi base, acqua aria luce e i prodotti della vegetazione tratti dalla terra.

Nonostante le tante differenze alla base della vita per il corpo umano ci sono le cellule, miliardi di cellule che svolgono svariate funzioni con compiti diversi in base al compito da assolvere, queste possono avere una durata di vita o un ricambio generazionale diverso, più lungo o più corto.

Tante etnie e un motore solo magari con cilindrate diverse con il carburante base per tutti uguale.

La carrozzeria di un’auto  può essere di vari modelli, vari colori e varie sfumature, ma per un buon funzionamento di questi mezzi ha bisogno  del motore  la stessa cosa per il motore del nostro corpo la cellula. Non esiste chimica non esistono diete estemporanee, cibi elaborati fai da te o last-minute efficaci, ma è solo partendo da un buon stile di vita e di educazione alimentare che si ottengono risultati duraturi nel tempo.

Non a caso tutte le cellule vengono tenute in vita con i vegetali. La Terra il sole l’acqua l’aria produce gli alimenti delle piante che producono cibo naturale per gli animali e l’uomo.
trasformano i minerali terreni in minerali vegetali che a sua volta vengono assorbiti dalle cellule nelle giuste dosi, che miracolo che coincidenza?

La cellula il motore essenziale della vita

Le cellule vivono proprio  di questo di micro e macro alimenti.

Solo pensando a tutto questo  le persone dovrebbero ragionare sulla semplicità del nostro motore e come funzioni bene con il carburante messogli a disposizione dalla natura.

Ecco cosa scrive uno scienziato tedesco Mattias Rath.

La causa principale e di gran lunga la più frequente  del malfunzionamento delle cellule e’ una carenza cronica di sostanze nutritive essenziali, particolarmente di vitamine, aminoacidi, minerali e oligoelementi. Per questo “mangiare sano non è una moda, ma uno stile di vita”.Andando a ritroso già negli anni 20 del secolo scorso alcuni studiosi come il Rudolf Breuss,  nel suo libro Consigli per la prevenzione e cure di molte malattie,”Cancro e leucemia” cita ad un esempio  un meccanico che negli anni del dopo guerra rivolgendosi ad medico che si lamentava di quanto fosse diventato complicato il suo lavoro gli rispose scherzosamente il tuo è niente, figurati  il lavoro di meccanico è molto più difficile visto che debbo imparare a  trattare una ventina di nuovi modelli all’anno, tu  invece fino ad ora ne hai solo due……da Adamo ed Eva.

Diversi ma simili con comuni alimenti

Le condizioni generali di salute e benessere  dalla nascita di una nuova vita per eredità genetica o contratto ci possono garantire qualche decennio visto che veniamo da un unico modello.
Il modello è unico le varianti ripeto molteplici come la cilindrata del motore, ma come in una fabbrica di macchine   a volte ci possono essere dei motori  che nascono difettati, così anche il modello uomo non può funzionare bene se alla nascita per un qualche motivo delle cellule di qualche organo non svolgono bene la loro funzione.

Un tempo nei libri di storia si potevano vedere le diverse strutture corporee sviluppatesi nei vari continenti influenzate dalla alimentazione, oggi con  la globalizzazione tutti si stanno assomigliando sempre più.

La causa è semplice, cibo uguale=struttura corporea, dal nord al sud da est ad ovest del globo.

Ecco un altro punto dolente della chimica nel cibo qui ci si risiamo questo tipo di alimentazione ricca di grassi e zuccheri nascosti, carica di additivi chimici autorizzati”, purchè inseriti in piccole dosi negli alimenti ma dannosi essendo usati spesso”.
Il risultato è evidente l’obesità è diventata una epidemia sopra tutto la dove le nazioni sono più povere.

Quindi più il è cibo  più scadente  e più diventa un costo per la sanità.

Il risultato.

La cellula il motore essenziale della vita

Non importa il colore della pelle anche se diversi alti bassi biondi mori siamo tutti uguali sotto la carrozzeria scorre un fiume di sangue di un solo colore, rosso, (a volte qualcuno dice blu, ma deve essere un alieno) e in questo fiume scorrono  le cellule, triglioni di cellule  e ripeto ognuna con una funzione specifica, ognuna  singola cellula contiene il nostro codice genetico ora addentrarci in questo tema diventerebbe qualcosa di complesso, ma  intrigante per uno scienziato, a noi ci basta sapere che tutti questi miliardi di cellule nascono, muoiono e si riproducono ogni singolo giorno sono il  nostro marchio di fabbrica.

 

Trattate bene il vostro corpo perchè è l’unico posto in cui può vivere.

Un caro saluto da Enrico

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come una raccomandazione su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Quale è  la stagione ideale per far uso degli agrumi.

Quale è la stagione ideale per far uso degli agrumi.

Quale è  la stagione ideale per far uso degli agrumi.

agrumi

Quale è  la stagione ideale per far uso degli agrumi se non l’inverno  e l’inizio primavera?

Questo particolare  è interessante  per vari aspetti, il primo fattore è che questo agrume ha bisogno di tanto sole e di un periodo lungo per maturare fino al completamento che avviene nei mesi inverali Dicembre,Gennaio Febbraio.Un tempo era così e questo è la stagione migliore per gustarsi un agrume. E”  il miglior periodo per chi vuol assaporare il gusto pieno di arance e mandarini.
L’altro aspetto è che qualsiasi agrume è ricco di vitamina C. Molti non sanno  che la  vitamina C è termolabile, si volatizza, si disperde  e questo accade per vari motivi uno di questi è il troppo tempo di giacenza dalla  raccolta al consumo anche se conservate in celle frigorifere, la cottura, la luce .
Altro fattore importante è che  la maggior concentrazione di vitamina C viene raggiunta negli ultimi 10 giorni di maturazione del frutto. Leggi anche Lagrade bugia sulla V.C

Quale è  la stagione ideale per far uso degli agrumi.

Agrumi e la sua famiglia alcuni aspetti.

Appartengono alla famiglia degli agrumi, le arance, i limoni, i mandarini, i cedri, pompelmi e mandaranci. Agrumi meno conosciuti  sono il chinotto, le limette, il bergamotto questo ultimo utilizzato per l’essenza e per il citrato di calcio.
Gli agrumi un tempo era un frutto per pochi e solo dal secondo dopo guerra sono stati valorizzati sempre più, e il loro consumo è aumentato moltissimo, sia per uso personale che per l’uso industriale e quindi i suoi derivati, dalle spremute, ai succhi e dalle bibite per “dissetare”.

Alcuni agrumi sono  molto conosciuti come le arance dal colore giallo scuro e arancione con buccia più o meno ruvida, alcune specie sono rosse e poi sono dati i nomi in base alla loro provenienza di coltivazione.

Il mandarancio lo dice la parola stessa è un incrocio tra il mandarino e l’arancia profumo intenso del mandarino e frutto acidulo dell’arancio.Il mandarino piccolo e rotondo è generalmente molto profumato.  Il limone tutti ne conoscono i suoi benefici  di colore giallognolo.
Il pompelmo un tempo solo giallo ora anche rosa, il suo aspetto è simile ad un grosso arancio, buccia liscia e sottile, all’interno spicchi sugosi dal gusto agro amarognolo, note sono le sue spremute per la prima colazione, ottima anche come bevanda.

Alcuni agrumi sono meno noti ma molto usati nel campo alimentare , per esempio il Lime  o limetta agrume simile al limone viene coltivata in Sicilia e Calabria , poco sugosa,viene consumata sia cruda che in conserve sciroppi e candita.
Cedro agrume simile al limone, di taglia un pò più grossa, viene usato per spremute, e la buccia usata come canditi e per la pasticceria.
Chinotto viene conosciuto per il suo gusto amarognolo sotto forma di bevanda, il suo aspetto e di colore verde scuro e la sua coltivazione maggiore è la Liguria.

Il Bergamotto, altro agrume poco conosciuto è un pò più piccolo dell’arancio a forma sferica o leggermente a pera,la sua buccia liscia e sottile di un colore giallo, la sua polpa è verde giallastra sapore acidulo. Molto usata la sua buccia per ricavare delle essenze in profumeria.

Quale è  la stagione ideale per far uso degli agrumi.

Si sa che gli agrumi sono un alimento prezioso per l’organismo e chi ha una certa eta lo sa bene quanto fossero indispensabili e di valore questi frutti. Lo sapeva bene il marinaio e  i guai che potevano riscontrare in mare senza gli agrumi e verdure fresche Pensare alla sua carenza un tempo significava associarla allo scorbuto, un decadimento del corpo che si manifestava in varie forme stanchezza cronica e  lividi,capelli fragili, rottura dei capillari e sanguinamento delle gengive. La causa di mancanza di collagene della V.C  poteva portare alla morte.La famiglia degli agrumi sono di fatto ricchi di vitamine, di zucchero e di acido citrico, pertanto in una alimentazione moderna dove c’è abbondanza di consumo di cibi elaborati, gli agrumi apporteranno benefici, importanti e necessari al corpo umano per  disintossicanti e depurarsi.

Per concludere sicuramente  la stagione ideale per un abbondante uso di agrumi è il periodo più freddo Autunno inoltrato,Inverno,e Primavera.. Possiamo dire che non siamo più nel 1700 0 1800 dove non c’era la conoscenza e l’abbondanza di questa famiglia. Quindi questi frutti si possono trovare quasi sempre fermo restando che il loro contenuto di apporto nutritivo vitaminico sia ridotto.Leggi anche l’articolol’importanza della VC

Un caro saluto da Enrico

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come una raccomandazione su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Natale e Obesità

Natale e Obesità

Natale e Obesità

natale-obesità

Obesità e Ntale, sembra che il Natale non arrivi mai. Sembra che le persone nell’arco dei dodici mesi muoiano di fame non vedono l’ora dei cibi “prelibati” se così si possono chiamare.Cibi elaborati, molto gustosi, con parecchi grassi, zuccheri nascosti sotto varie forme, infine poca sostanza per le cellule. Poco nutrienti.

Questo tasto delicato “cibo ed obesità” è di attualità e non fa più notizia come un tempo. Sempre più media ne parlano,fanno delle trasmissioni  per tutto l’anno con scarsi risultati. Nonostante tutto in questo periodo viene messo in evidenza  il pericolo per l’eccesso di cibo che generalmente viene assunto. Questa mania di cibo a dismisura e figlio di una ostentazione di benessere economico diffusasi dopo la seconda guerra mondiale dove i figli di quella generazione non dovevano più patire la fa me come i loro padri. Quindi negli anni cinquanta, sessanta, settanta si cominciarono a riempire le tavolate di tutto e di più.

Partendo dal dopo guerra inizio anni 50 è 60 con il progredire economico e l’ostentazione del benessere anche la tradizione natalizia si è  evoluta sviluppatasi con la cultura alimentare che il tempo e la sofisticazione  dei cibi con la  chimica si è rilevata deleteria.

Ritornando  ai nostri giorni possiamo dire che il periodo invernale e il periodo tra Dicembre e Gennaio sia fatale per mettere qualche kg ma questo non è che una piccola parte di quello che tu mangerai nel corso dei tuoi anni di vita.

Cosi con il passare del tempo si è modificata la cultura del cibo passando da una dieta mediterranea ad una dieta o alimentazione Americanizzata con l’introduzione dei fast food e dei cibi preconfezionati ricchi di elementi che “costano” poco ma valgono niente come grassi e zuccheri.
Ed a partire dalla  metà degli anni 80 questo stile di vita errato  si è espanso diventando come una epidemia, trasformandosi nella piaga del sovrappeso e dell’obesità con tutte le sue conseguenze, tutto questo legato dal doppio effetto, poco movimento ed eccesso di cibo  spazzatura.Ora non diamo solo la colpa al Natale per il sovrappeso e l’obesità, è tutto l’insieme che contribuisce all’aumento del peso corporeo.

Natale e Obesità

Se l’obesità  all’inizio era ristretto a livello mondiale solo per i paesi sviluppati o occidentali, ora questa piaga si è diffusa in tutto il mondo, uno dei fattori principali se non il principale in assoluto è la scarsa qualità del cibo ricco  e lo ripeto di grassi e zuccheri, alimenti che rendono gradevole  il cibo al palato ma con pochi nutrienti, se non appunto i carboidrati semplici e grassi di svariate origini.
Calcolando   che tutto quello che viene ingerito passa attraverso l’intestino e assimilato dal corpo e bene stare attenti a quello che viene ingerito.

Il Natale e le festività contribuiscono in minima parte ecco perchè:

Vuoi sapere mediamente quante tonnellate di cibo passano attraverso il tubo digerente nel tuo corpo?
Non te lo puoi nemmeno immaginare ci vorrebbe un  enorme magazzino di viveri solo per te.
Questo è un dato che ti può far riflettere su cosa transita mediamente nell’intestino  nell’arco di una vita media di 70 anni:

  • 8 tonnellate di carne
  • 2 tonnellate di pesce
  • 10 tonnellate di pane
  • 4 tonnellate di patate
  • 5 tonnellate di frutta.3 tonnellate di legumi
  • 000 uova
  • 000 lt. di liquidi.

Vale la pena di prestare un po’ più di attenzione a quello con cui ci si alimenta?

Quanto più beneficio ci sarebbe invertendo alcuni alimenti per ex: 10 tonnellate di frutta e 5 di pane, oppure 8 tonnellate di legumi  e 3 di carne  o sui tipo di liquidi che transitano nel corpo?

Domanda per quale motivo una persona ingerisce più cibo di quello che gli necessita?

Per svariati motivi, nei fine settimana e nei giorni festivi non si sa cosa fare e quindi si mangia sopratutto con un aggressività snaturata  propensa verso i dolci che tradotto vuol dire dipendenza sono “zuccheri” o verso il salato snack e quant’altro.

Tutto questo non basta aggiungetevi  poco esercizio fisico, agitazioni, stress quotidiano “e chi non è stressato?” cosi il fisico reagisce cercando spasmodicamente del cibo piluccando continuamente aggiungendo  un 25% in più e la frittata è fatta.

E ancora, la noia dove c’è noia c’è obesità, gli inglesi la chiamano  “nibbling” piluccamento  qualcosa che ci tenga occupati durante la giornata, può essere solo qualche zuccherino sotto forma di caramelle, mentine, cicche o spezza fame.

Nei giorni festivi e nel periodo Natalizio tieniti occupato con qualche  cosa da fare  questo ti terrà la mente occupata e ti aiuterà a distoglierti dal cibo in eccesso.
Ricordandoti che un sano e corretto stile di vita e una colazione equilibrata può contribuire alla riuscita degli sbalzi glicemici una delle cause principali sul controllo del cibo.

Le informazioni contenute in questo blog sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come una raccomandazione su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Un caro saluto da Enrico e buone feste a tutti.

Zucca e minerali

Zucca e minerali

Zucca e minerali

Zucca e minerali la natura non ha fretta a tempo debito produce  il necessario per nutrire il corpo umano.Così con l’avvicinarsi del cambio  stagione in autunno  matura questo frutto delcampo.Certamente è appropriato il detto Zucca e meloni ognuno a la sua stagione questo.Come in estate il melone contribuisce a ristorarci con il suo contenuto ricco di vitamine ed acqua così la zucca in autunno matura al tempo appropriato quando le giornate si accorciano e le temperature si irrigidiscono, almeno questo  era il clima terrestre di qualche decennio fà quando le stagioni rispecchiavano il loro nome.

Zucca e minerali Un pò di storia

 La zucca  come noi la conosciamo quella autunnale è stata portata assieme ai pomodori e alle patate dalla America centrale dai conquistadores spagnoli e portoghesi, ma per lungo periodo non venne presa in considerazione , come per qualsiasi alimento nuovo che viene immesso nel mercato di quel tempo.
Con il tempo e le carestie incominciarono ad apprezzarlo e con il tempo venne utilizzata in svariati modi.
Ci sono diverse qualità di zucca conosciuta nel mondo le sue origini come le sue sono varietà  sono  diverse, dai popoli più antichi, ci sono gli Egizi, i Romani, gli Arabi e i Greci. 
Zucca. e minerali.
La zucca questo ortaggio o frutto del campo  cresce sia per terra che su filari  a seconda della sua forma e del suo peso, dove semini, semini questa cresce gli basta un po’ di terra e acqua. Se  il terreno è ricco di concime naturale allora si fa in quattro per crescere enorme. Questo è un ortaggio di grosse  dimensioni  puo’ raggiungere grosse dimensioni, un vegetale che matura all’inizio dell’autunno, ma che si conserva bene per un lungo periodo e viene consumato, durante il periodo freddo nei mesi invernali.

Quando arriva questo periodo invernale mi ritornano in mente  le grosse scorpacciate di zucca che facevo da bambino come merenda, non solo io ma qualsiasi bambino cresciuto in campagna negli anni cinquanta, sessanta, anni della mia prima infanzia forse per questo poi anche quando gli anni passano questi ricordi rimangono indelebili in qualsiasi persona. 

Zucca e minerali

Un tempo er quelli di una certa età nelle case  e nei paesi rurali questo ortaggio aveva una doppia funzione quello di essere utilizzato nel modo più semplice nella cucina casalinga cotto al forno e lessato o usato nei  vari usi domestici: dai gnocchi con zucca, dai ravioli al risotto, al pane con zucca o messo in una semplice minestra.

Il secondo aspetto era usato per allevare degli animali e chi ne aveva la possibilità si allevava il maiale, mi ricordo ancora dopo più di cinquant’anni  fa   mio nonno preparava la zuppa di patate e zucca con del siero del latte per dar da mangiare al maialino in modo che crescesse e facesse “carne sana. C’erano diversi tipi di zucca quelle più comuni che servivano come cibo per gli animali e poi c’erano le zucche sante le chiamavano  così perchè era una zucca tenera e dolce, e si poteva mangiare anche la buccia a differenza di altre zucche che al buccia era indigesta.In questo ultimo periodo è di moda una festa di origine nordica, i coltivatori di zucca si sono specializzati su un tipo di zucca  color arancio bella grossa e adatta per tale festa.
Un tempo questa festa non era commerciale,non c’erano tutte queste maschere e gadget  per  noi bambini  era tanto prendere una zucca dal campo  svuotarla e disegnare un volto con due occhi un naso ed una bocca  poi dal foro in alto ci mettevamo una candela.
Al tempo pochi bambini lo facevano  anche perchè nelle famiglie religiose di allora  questa festa non era Cristiana,  comunque una volta finita la festa la zucca si recuperava e si dava in pasto al maialino.

Non so per quale motivo, ma della zucca le nonne avevano una attenzione particolare,non c’era zucca che non venisse svuotata e dal suo interno venivano tolti i semi, lavati, fatti essicare  messi da parte per  mangiarli durante l’inverno assieme alla frutta secca noci e nocciole. I migliori semi erano messi da parte per la stagione avvenire e dovevano fare da sementi per le nuove piantine.Generalmente la zucca veniva cotta al forno nella stufa della cucina che fungeva da riscaldamento per la casa e acqua calda.

Zucca e minerali km zero

Noi non avevamo scelta si mangiava frutta e verdura a km zero e quello che la stagione proponeva.  Ci si cibava, per tale ragione la conservazione di un qualsiasi prodotto era importante così anche per le zucche il luogo di conservazione significava cibo fino alla fine dell’inverno , per questo motivo venivano conservate in un luogo fresco ed asciutto ,possibilmente in una cantina areata e buia.

Ai nostri giorni abbiamo a disposizione qualsiasi tipo di frutta e verdura,certamente con meno qualità, di conseguenza non abbiamo bisogno di molto spazio, ma se devo conservarla personalmente preferisco pulirla tagliarla a pezzi e congelarla cruda.

Zucca e minerali proprietà

Le proprietà della zucca sono molteplici, ma per chi è attento alla linea è di grosso beneficio, ha pochissime calorie ed è ricca di fibre, in un kg contiene 170 kl come dire che ti riempie e ti fa sentire sazio, se poi cucinata al forno è deliziosa ed appagante.
La  polpa di zucca, per le sue proprietà lenitive, apporta benefici, in caso di scottature della pelle, e grazie ai suoi minerali e vitamine aiuta a prevenire le rughe. Le componenti principali sono il betacarotene che l’organismo utilizza per ricavare la vitamina A e poi ci sono la vitamina B ed E.
Questo ortaggio contiene molti sali minerali:calcio, fosforo, potassio, magnesio, ferro, selenio,sodio,manganese, zinco.

I semi di zucca sono una fonte di zinco minerale indispensabile per il buon funzionamento della prostata.

Per concludere la zucca è un integratore naturale, aiuta quelle persone che hanno problemi con il peso e non solo, ma chi soffre di intestino pigro, di bruciori di stomaco,aiuta ridurre  questi bruciori.
Quante volte si dovrebbe mangiare dalle due alle tre volte la settimana, ma se usata nella cucina tradizionale  con dei primi e dolci è subito fatto.

Le informazioni contenute in questo  sito sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Per questo contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Un saluto da parte mia  e al prossimo articolo.