Perdere peso velocemente è salutare?

Perdere peso velocemente è salutare?

PERERE-PESO-VELOCEMENTE

Perdere peso velocemente è salutare?

Perdere peso velocemente è salutare o controproducente? Certo perdere peso velocemente è il sogno di molte persone sovrappeso. Domanda quanto tempo ci hai impiegato per diventare così? Sei una persona che fa fatica riconoscersi davanti ad uno specchio? Sicuramente prima che te ne accorgessi è passato qualche anno, sopratutto se in gioventù sei stato o stata un giovane sportivo. Ma si sa il modello Americano  di stile di vita ci ha abituati ad osservare una gran quantità di giovani in eta preadolescenziale già sovrappeso o obesi. questo si che è un grosso dilemma. Di chi è la colpa? Generalmente si tende darla o scaricarla sempre a qualcun’altro, e mai a se stessi. Certo il tuo background, lo stile di vita, il benessere, l’agio, il poco movimento, cibi elaborati carichi di zuccheri e quant’altro possono avere influito sul tuo peso.Tutto questo non deve essere perso come una scusante.

Generalmente questo tipo di persone sono deboli di carattere e si lasciano trascinare dalle golosità e la pigrizia, si fanno prendere per la gola letteralmente.Tutto questo può costare molto caro sia in soldi che in salute. Prima di diventare obeso pensaci e informati quanto una vita obesa limiti la tua vitalità. Potresti non essere più in grado di camminare per lunghi tratti, di non poter giocare  con i tuoi figli o nipoti. Potresti trovare semplicemente scomodo un sedile di un aereo o una poltroncina di un cinema  o semplicemente la sedia di casa tua, che dire semplicemente avere un rapporto sessuale?

Se negli anni sei arrivato a questi limiti non solo comprometti la tua vita ma anche quella di chi ti sta attorno. Quando uno o una  raggiungono questi livelli di sovrappeso e rischiano la vita ,vorrebbero poi perdere il peso in un batter d’occhi in pochissimo tempo stressando ulteriormente il corpo. Be quello che ti ho citato magari non ti riguarda ma è sicuramente una realtà.

Questo è un quadro in generale una finestra che si affaccia sul mondo industrializzato incominciato circa 250 anni fa con l’arrivo progressivo del lavoro organizzato  e produzione a catena. Con il benessere che avanzava, scomparivano certe malattie della carenza alimentare, nel frattempo nascevano le nuove malattie, quelle odierne causate da una alimentazione moderna. Ti chiederai ho io questo problema e voglio trovare  la soluzione? La soluzione e molto semplice. Soltanto che a volte da quanto è semplice uno non ci crede.

Sei aumentato di peso mangiando  impigrendoti? Basta semplicemente invertire la rotta. Non devi pesare nulla, la cosa più deleteria per la mente è il divieto.Limitare ed obbligare il nostro cervello ad astenersi non può reggere nel tempo. La soluzione per dimagrire consiste semplicemente in una alimentazione vegetale, combinata con una ragionevole dose di attività fisica, proporzionata al tuo peso e alla tua età.Per esempio; sei obeso iscriviti ad una palestra  e fatti aiutare nel muovere i primi passi da una persona preposta a questi casi specifici e che ti  aiuta a raggiungere i tuoi obiettivi. Hai solo qualche chilo di troppo muoviti di più.

Questo nuovo stile di vita non è una moda, non è un palliativo non è una dieta è semplicemente uno stile di vita, che non solo ti farà perdere peso, ma ti aiuterà a migliorare il tuo benessere fisico. Hai mai conosciuto qualcuno che si alimenta e fa uso in abbondanza di frutta  e verdura fresca, usa alimenti integrale.Persone che usano raramente o quasi mai carne o cibo spazzatura, come patatine fritte, snack barrette di cioccolato ripiene?

Com’è il peso di questa persona? La risposta la conosciamo entrambi . Se conoscete molte di queste persone probabilmente avrete notato che avranno un bel aspetto sono in forma e sani.Prima dell’avvento della globalizzazione nei paesi orientali come Cina, Giappone,Corea e tutta quella fascia Asiatica più di due miliardi di popolazione  avevano una  forma slanciata e snella, pochissimi erano sovrappeso. Ora anche in questa parte del mondo con l’introduzione dei cibo veloce e dei sui derivati anche qui i risultati  non si sono fatti attendere. Una fotocopia del mondo occidentale.

Perdere peso velocemente è salutare?

Perdere peso velocemente con metodi di diete drastiche, con asportazione  di parte del tuo apparato digerente o con la chiusura parziale tramite by-pass  per far transitare meno cibo è solo una soluzione temporanea e come qualsiasi dieta può rivelarsi pericolosa e contro producente. La perdita di peso eccessiva comporta sempre dei rischi. Per rimetterti in forma  in modo equilibrato fai anche questa considerazione e dipingiti bene questo quadro in testa; osserva una persona che entra  in un fast-food si ordina  un doppio hog,doc una montagna di patatine con salsa e una mega birra  guarda il suo aspetto fisico e confrontalo con  i tuoi conoscenti che si alimentano di cibi vegetali e valuta il tutto.

Perdere peso  velocemente non è mai salutare i risultati e i benefici di una perdita di peso si hanno nel tempo, nello stabilizzare il peso con poche oscillazioni o aumenti o cali sproporzionati e le così dette montagne russe o diete yo-yo. Tieni presente che alimentarsi  con dei vegetali se sono raffinati non vuol dire una buona alimentazione anche se  ti farà perdere peso all’inizio, con il tempo ti creerà difficoltà e potrà arrestare il tuo cammino per ritornare in forma.

Non solo ma un carico eccessivo di carboidrati raffinati  equivale a cibo spazzatura, e i suoi derivati li conosciamo tutti molto bene sovrappeso glicemie  ipertensione, disfunzione del sistema immunitario, poche difese,persone a rischio di contagi elevati.

Perdere peso velocemente è salutare?

Tenere sotto controllo il proprio peso a lungo termine è una scelta di vita, non è una moda. I vantaggi e le trovate pubblicitarie  che a volte possono dare le perdite di peso veloce può essere drastico e deleterio. Queste non dovrebbero mai recare danni duraturi o permanenti, come  disfunzioni renali,dolori articolari, cardiopatie e quant’altro. Gestire la perdita di peso non è una gara da centometrista,non porta a nulla.Prepara la tua mente e allenati al cambio di stile di vita per affrontare una maratona, la maratona della vita.

Non hai preso peso in un mese, due o tre, generalmente viene accumulato nel  negli anni, quindi perchè innervosirsi se non perdi peso velocemente? Per concludere il moto è semplice e lo ripeto: Acquisisci conoscenza e metti in pratica. E’ semplice dei buoni cibi vegetali e integrali senza pesarli,  “no cibo morto cereali e derivati raffinati” attività fisica, una buona idratazione e i risultati saranno sorprendenti. Quindi perdere peso velocemente è poco salu

Le informazioni contenute in questo  sito sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute.

Per questo contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Ciao un saluto da Enrico e al prossimo  articolo.
Bio o non bio frutta e verdura al naturale o con

Bio o non bio frutta e verdura al naturale o con

 Bio o non bio frutta e verdura al naturale, o con “pesticidi”. Che cosa stai dicendo che quesito mi  poni? Certamente e senza dubbio frutta e verdura Bio senza Pesticidi.

Pechè questa domanda ci interessa così da vicino?

  1. La maggior parte delle persone pensa che un frutto non essendo biologico o fatto crescere con i Pesticidi e  Diserbanti sia nocivo e che la concentrazione di questi fitofarmaci sia sulla buccia da qui la credenza che togliendo la buccia si tolga  il “veleno” è vero in parte , ma una volta tolta la buccia se ne va anche,una buona dose di vitamine e minerali, e quindi quello che mangi ha perso più della metà dei valori nutrizionali.

 

  1. Mettendo a confronto i due mondi è logico ed assodato che la scelta sia la prima. Dato per scontato questo punto, quando acquistiamo frutta e verdura bio dobbiamo avere la cortezza di ispezionare bene questi vegetali. Questo per il semplice fatto che il Bio in esposizione o questi prodotti e merce non abbiano  ancora un grosso giro di affari. Frenata un pò dal prezzo, e quindi che con l’esposizione prolungata siano un pò appassiti e perdano molte delle loro proprietà.

Questo può accadere  sia nella piccola  che nella  grande distribuzione.

Bio o non bio frutta e verdura al naturale o con

Dopo aver constatato che la prima soluzione  sarebbe da evitare  ecco cosa hanno confermato recenti studi sui Flavonoidi,

Gli anti ossidanti veri sono i Flavonoidi Vegetali, Fitoterapeutici  questi si trovano nel primo mm dei vegetali sotto la buccia.

Per esempio: le sostanze nutritive  in una mela rossa  Deliciusil 50%  sono sotto 1 mm di spessore ecco perchè la buccia va mangiata,fa meno danni una mela con buccia non bio che una mela non bio sbucciata.

Se potete mangiate biologico è meglio, pochi lo sanno ed anch’io l’ho scoperto recentemente : 
Tutti i test sulla efficacia della frutta e verdura vengono effettuati su frutta e verdura non biologica.

Certo pensate  solo all’efficacia  di un prodotto bio sui benefici delle cellule.

Oggi anche gli esperti nutrizionisti sono attenti su questo e dicono che mangiare la frutta con la buccia è fondamentale.

Perchè questo?

Perche’ nella frutta e verdura trovi la maggior parte degli antiossidanti che che combattono i radicali liberi. i distruttori delle cellule.

Quindi quale frutta e verdura mangiare? 

Senza dubbio quelle di stagione.

Una Azione da non Fare

Molte persone sfogliano  La verdura   direttamente nel supermercato, magari di nascosto per non farsi vedere, così una volta a casa pensano di mangiarsi il meglio mangiando il cuore del vegetale. Questi  non sanno che le proprietà maggiori stanno  proprio nelle foglie esterne quelle che sono a contatto con l’ambiente.

IMPORTANTISSIMO
Come per la frutta anche la verdura va assunta variata di diversi colori. 

Ora che sappiamo che la frutta e verdura va mangiata integra è importante sapere quanta mangiarne. DATI CHE QUASI TUTTI SANNO O.M.S

L’OMS, o ministero della sanità mondiale dice che si deve mangiare almeno 5 porzioni di frutta e verdura.

QUANTO AMMONTA UNA PORZIONE DI FRUTTA O VERDURA?

Per esempio una busta di insalata da 120 è una porzione.  Verdure solide come broccoli, carote, finocchi, zucchine ,ecc vanno triplicati, tanto e quasi tutta acqua, lo stesso vale per la frutta usata molto bene per colazione.

Vuoi vivere più a lungo? 

Mangia almeno 7 porzioni al giorno di frutta e verdura e non soltanto 5 come raccomandano le linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità. E se devi scegliere e puoi, scegli la verdura  bio.

Da Evitare : I succhi o frutta sciroppata non contano, Anzi  a causa degli zuccheri che contengono, fanno decisamente male.
IMPORTANTE: Con la  frutta  non fate le macedonie, mischiare frutta dolce con frutta acida.

 Conclusione : Bio o non Bio frutta e verdura quale mangiare?

 Semplicemente  bio se non esposta da molti giorni.

Le informazioni contenute in questo  sito sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute.

Per questo contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi di salute.

Un saluto da parte mia  e al prossimo articolo.

Frutta e verdura quante  porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno, per le persone che vogliono migliorare il loro stile di vita. Molti lo sanno altri non sono sicuri del quantitativo di vegetale che deve essere assunto per stare in forma e   quant’è grande una porzione di frutta o  verdura.

In questi ultimi periodi sempre di più  i media, nutrizionisti,  OMS e l’organizzazione mondiale della sanità  mette in risalto, l’uso della frutta e verdura.

Parlare di frutta e verdura e  quante porzioni al giorno  siano necessarie, di queste benedette porzioni  si parla  ed  è fonte di discussioni. Quello che non è ben chiaro è  del peso o grammatura pochi lo percepiscono non sanno quanto sia la quantità giusta non solo ma come possono essere composte.

 

E’ l’uovo di colombo provare per credere. Questa regola ora diventata una necessità era adottata già negli anni trenta del secolo scorso dalla dottoressa  Kousmine  per migliorare la salute dei pazienti . Di fatto i vegetariani e i vegani la adottano da tantissimo tempo.

Una persona che spiega bene  come adattare al meglio il consumo di queste porzioni è un personaggio diventato celebre per aver aiutato tantissime persone a seguire questo stile di alimentazione. E lui stesso si ritiene miracolato, la sua storia la puoi sentire direttamente da questo personaggio Don Sergio Chiesa e il metodo Kousmine .

Il Metodo Kousmine, dal nome della dottoressa svizzera di origine russa che lo ha ideato, si è rivelato efficace nel migliorare le risposte del sistema immunitario. Utile quindi nel prevenire e combattere malattie autoimmuni o altre legate a squilibri dell’organismo, difficilmente curabili con terapie tradizionali.

Esso si basa su quattro “pilastri”: una sana alimentazione; la lotta contro l’anormale acidificazione dell’organismo; l’igiene intestinale; l’uso di appropriati integratori.

Utile per chi è malato, esso aiuta le persone sane a prevenire le malattie e rafforzare il loro stato di salute.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Questa conferma ora viene approfondita e studiata in Inghilterra ed i ricercatori della ‘Health Survey hanno utilizzato in ‘Inghilterra per studiare le abitudini alimentari di 65.226 persone rappresentative della popolazione inglese tra il 2001 e il 2013 e hanno scoperto che più frutta e verdura mangiavano, meno probabilità di morire a qualsiasi età. Mangiare sette o più porzioni riduce il rischio specifico di morte per cancro e malattie cardiache del 25% e del 31% rispettivamente. La ricerca ha anche dimostrato che le verdure hanno benefici per la salute significativamente più elevati rispetto alla frutta.

Così si è scoperto che chi mangia sette o più porzioni di frutta e verdura ogni giorno riduce del 42% il rischio di morte rispetto a chi ne consuma una sola. Nello specifico il rischio di morire di cancro è del -25% mentre per la malattie cardiache si parla del -31%.

Anche chi mangia meno frutta e verdura può beneficiare degli effetti positivi di questi alimenti sull’aspettativa di vita: rischio morte -14 % per chi consuma 1-3 porzioni di frutta e/o verdura al giorno, -29% per tre o cinque porzioni, -36 % da cinque a sette.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Mangiare ogni giorno cinque  sette porzioni di frutta e verdura è alla base della piramide alimentare ed è uno dei consigli offerto maggiormente dai nutrizionisti per mantenere un buon stato di salute fisica. 
Con questo messaggio  alcuni, o parte delle persone coinvolte  si sente libera di “abusare” sulla quantità e di mangiarla a qualsiasi ora della giornata.

In realtà, la chiave di questo metodo salutare sono le porzioni. 

La regola è semplice: consumare cinque sette volte al giorno  porzioni  di frutta colorata (100/150 g al pezzo) e verdura (200 g) ogni 3 ore circa, così da rendere stabile il valore di zucchero nel sangue (glicemia) durante la giornata e migliorare la sazietà. 
I frutti possono essere inseriti 3 volte al giorno sempre  all’inizio  di un pasto principale, come colazione, o lontano  come spuntino “spezza fame”; mentre le verdure non dovrebbero mai scendere sotto delle 2 volte al giorno, ” certo 100g o 150g di insalata, o 250/300 g di  verdure come broccoli cavolfiori carote ,zucchine, è più di un contorno o piatto di pietanza,quando si parla di porzioni queste sono le indicazione dell’OMS. 
Parti con 5 porzioni questo è il minimo, e poi arriva con il tempo  anche a 7/8.

Per una buona digestione e un buon funzionamento dell’intestino, la regola ideale è iniziare il pasto con gli alimenti liquidi, acqua verdura , frutta e solidi.

L’acqua naturale 1/2 lt  mezzora prima dei pasti, verdura , frutta e  poi i solidi, se ti abituerai ad invertire i fattori ti sarà più facile raggiungere l’obiettivo delle porzioni.

PS.  Mai dopo un pasto per un principio di enzimi digestivi, per lo stomaco è molto più semplice trasformare digerire un frutto quindi trasformare del fruttosio o zucchero della frutta in glucosio unico zucchero compatibile per il corpo umano, che un carboidrato o una proteina altri procedimenti digestivi altri tempi.  

Se non riesci a raggiungere il tuo obiettivo ecco alcuni suggerimenti pratici.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Quali sono alcuni consigli per raggiungere il ‘numero magico’ di frutta e verdura ogni giorno?

 

1.      Aggiungi la frutta ai frullati per una bevanda gustosa e nutriente.

2.      A colazione, aggiungi frutta affettata ai cereali o fette di pomodoro o di avocado sul pane tostato.

3.      Frutta e verdura sono spuntini sani – consuma un frutto, una carota o del sedano come spuntino.

4.      Tieni  la fruttiera sempre piena di frutta in modo che ti sia più facile averne a disposizione.

5.      La cena è un buon modo per aumentare l’assunzione di verdure. E’ facile aggiungerla  come contorno a carne o pesce.

6.      La varietà in cucina è necessaria per alleviare la noia. Prova qualcosa di nuovo ogni giorno:  arrosto, bollito, al vapore o ai ferri.

7.      Anche se fresco è meglio, frutta e verdura congelata o in scatola sono sempre da tenere in considerazione. Se si sceglie la frutta in scatola, preferire quella senza sciroppo di zucchero e  a basso contenuto di sale e zucchero .

8.      Un bicchiere di succo di frutta al 100% non zuccherato conta come una normale porzione.

9.      Se ne hai la possibilità, coltiva in proprio frutta e verdura!  Sembra avere un sapore migliore quando ci hai messo del duro lavoro!  

10.   Compra ciò che è di stagione – ha un sapore migliore ed è generalmente più economico. 

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Ora sembra che le cinque o sette porzioni al giorno non bastino.  Alcuni studi recenti  della  hanno stabilito che sarebbero meglio  “10” dico, dieci porzioni al giorno, quasi uno diventa una capra.

Non è certamente così. Sicuramente vegetali con meno sostanze  e frutta cresciuta con enorme quantità di acqua può portare ad avere dei vegetali con meno concentrazione di vitamine minerali. 

95 studi su più di 2 milioni di persone

Ecco quale risultato compare da uno studio effettuato  da una ricerca pubblicata qualche giorno fa sull’International Journal of Epidemiologyha revisionato 95 studi e 142 pubblicazioni condotti in tutto il mondo sulla relazione tra consumo di frutta e verdura e malattie cardiovascolari, cancro e varie cause di mortalità.

In particolare, sono stati analizzati 44 studi europei, 26 americani, 20 asiatici e 5 australiani, per un totale di circa 2 milioni di persone coinvolte (a partire dal 1947). Ma analizziamo più nello specifico i dati emersi dalla ricerca

Quindi fai scorta di frutta e verdura sane, gustose e nutrienti presso i mercati locali, i negozi di frutta e verdura o al supermercato.

Sempre più persone si stanno avvicinando o aprendo a qualcosa di alternativo per compensare le carenze alimentari, e osservando le scaffalature dei negozi di articoli casalinghi incontriamo molti e diversi elettrodomestici atti per la trasformazione di frutta e verdura  e ricavare ottimi frullati,  non a caso chi si cimenta  con questi ottiene ottimi risultati.

Frutta e verdura quante porzioni al giorno

Tuttavia, le persone non dovrebbero sentirsi scoraggiate da un grande obiettivo come sette. Qualunque sia il tuo punto di partenza, vale sempre la pena di mangiare più frutta e verdura. Nel nostro studio anche quelli che mangiavano da una a tre porzioni avevano un rischio significativamente inferiore rispetto a quelli che ne consumavano meno di uno.

Stile  di vita 

Naturalmente gli esperti hanno sottolineato che anche altri aspetti dello stile di vita sono fondamentali per aumentare l’aspettativa di vita: ad esempio non fumare o bere eccessivamente e fare attività fisica, fattori di cui è stato tenuto conto nel corso della loro ricerca.

 

 

Le informazioni contenute in post sono di carattere generale e non intendono sostituire la consulenza fornita dal proprio medico o altro professionista sanitario. Nessuna affermazione è da intendersi come promotrice di un qualsiasi prodotto in particolare e tanto meno vuole essere una raccomandazione  su come trattare qualsiasi particolare malattia o condizione relativa alla salute. Contattare il medico o il professionista sanitario per eventuali problemi consultare un medico.